Acquasanta Terme

Pubblicato il da

Ridiscendendo il corso del Tronto si giunge ad Acquasanta Terme. I primi insediamenti nella zona risalgono addirittura alla preistoria. Durante il periodo romano, l’antica Vicus ad Acquas era conosciuta ed apprezzata per la qualità delle sue acqua termali. Dopo la caduta dell’Impero Romano la città venne insediata dai Longobardi, vide il passaggio dei Franchi e subì l’influenza dei monaci benedettini dell’Abbazia di Farfa finché non passo sotto il dominio dei vescovi-conti di Ascoli. Durante il Settecento la zona di Acquasanta conosce il fenomeno del Brigantaggio con le scorribande di gruppi di banditi guidati da Giuseppe Costantini detto Sciabolone. Durante la Seconda Guerra Mondiale il territorio attorno ad Acquasanta conosce la resistenza  dei partigiani italiani e slavi, culminata nel 1944 con l’eccidio di Pozza ed Umito.
Oggi l’economia di Acquasanta è legata indissolubilmente alle sue Terme ed al suo stabilimento che annualmente accoglie migliaia di visitatori, ma soprattutto al travertino che viene estratto nelle cave del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *