Castel di Lama

Pubblicato il da

Ridiscendendo le colline appignanesi verso il fiume Tronto, si giunge a Castel di Lama. Il nome è legato al torrente Lama, ad est del territorio, e al castello che dominava dalla collina il corso d’acqua e le importanti vie di comunicazione. Luogo ideale di residenza, accolse ville ed insediamenti romani. Presso l’antica fonte dell’Olmo, tra il 1206 e il 1258, sorse un monastero femminile cirstercenze. Successivamente, nello stesso luogo, venne edificato il castello di Lama feudo della famiglia Odoardi. Il libero Comune ebbe vita nel 1543 e partecipò alla seconda guerra del Tronto. La maggior parte delle ville signorili che caratterizzano il territorio vennero costruite nel XVIII-XIX secolo. Nel secondo dopoguerra, Castel di Lama ha avuto un enorme sviluppo commerciale ed abitativo arrivando a contare circa 8500 abitanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *