Cupra Marittima

Pubblicato il da

La località costiera più a nord è Cupra Marittima. Anticamente una colonia romana, deve il suo nome alla dea Cupra, divinità picena diventata poi oggetto di culto dagli stessi romani, come testimonia l’altare a lei dedicato al centro dell’antico foro. In realtà il nome Cupra è stato assegnato alla località soltanto nel 1863, con regio decreto, prima si chiamava Marano. Città dapprima di origine picena, viene conquistata dai romani che ne fanno un importante centro per la produzione di olio, olive e commercio marittimo. Con la caduta dell’Impero romano, la cittadina venne ripetutamente saccheggiata dai Bizantini, dai Longobardi ed infine dai Franchi, finché non venne distrutta dai Mori nel secolo XI. A seguito della distruzione i cuprensi si rifugiarono sulle alture e fecero sorgere Castel Marano, Castel Sant’Andrea e Castel Boccabianca. Nel 1076 Marano divenne libero Comune sotto il controllo, però della città di Fermo.
Agli inizi del Novecento Cupra comincia a diventare centro turistico; vengono costruiti numerosi villini liberty ed uno stabilimento balneare; lo sviluppo degli anni successivi la portano ad essere quello che è diventata oggi, un’apprezzata località turistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *