Monteprandone

Pubblicato il da

Risalendo il corso del Tronto troviamo Monteprandone. Nata da un’occupazione tra il IX e il X secolo, a seguito delle invasioni dei Saraceni e degli Ungari. Il più antico documento sul castello di Monteprandone risale all’agosto del 1039, in cui un certo Guido Massaro assieme a Longino donarono all’abbazia di Farfa il castello stesso. La città rimase sotto il controllo dei religiosi fino al 1292 quando la popolazione decise di passare sotto il controllo di Ascoli. Il nome della località sembra derivi da un certo Brandone o Prandone, un cavaliere franco al seguito di Carlo Magno che eresse il castello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *