Offida

Pubblicato il da

Il principale centro collinare Piceno è senza dubbio Offida. Fu abitata dai Piceni, come dimostrato da numerosi reperti archeologici e successivamente conquistata dai romani. Nel periodo medievale ebbe un periodo di grande splendore, quando divenne sede di un castaldo. Nel 1039 il territorio venne donato, ad opera del longobardo Longino di Azzone, all’abbazia di Farfa. Fu proprio sotto i farfensi che Offida rifiorì dal punto di vista economico-sociale diventando un libero comune. Risalgono alla prima metà del Cinquecento le terribili lotte interne tra guelfi e ghibellini, causa della fine del libero Comune e del passaggio sotto il controllo della Chiesa. Nel 1799 Offida venne occupata temporaneamente dagli insorgenti contro l’occupazione francese e nel 1860 fu uno dei primi comuni marchigiani a sollevarsi contro lo Stato della Chiesa.
Oggi la cittadina di Offida è apprezzata soprattutto per la lavorazione del tombolo e per i pregiati vini che ogni giorno raggiungono le tavole di tutta Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *